lavoro politico
 
sito web di documentazione marxista, ricerche e studi gramsciani
 
webmaster: Ferdinando Dubla
In primo piano 2019

index editoriali 2017


index editoriali 2018

In questo sito, nel BLOG leggi i contributi di Ferdinando Dubla all'analisi della fase politica
 

(gennaio 2019) articoli in evidenza pubblicati

COMPITI DEI COMUNISTI OGGI


PROMUOVERE l’opposizione sociale di massa sulle contraddizioni di sistema
RICOSTRUIRE un forte Partito comunista per l'unità della sinistra di classe
RESPIRARE il proprio tempo storico con l’AZIONE. 
Ecco il compito dei comunisti di oggi.
Ferdinando Dubla - - MARX XXI, Taranto

 

Appello a tutte le forze che ritengono irriformabile il polo imperialista europeo


In vista delle elezioni europee non abbiamo bisogno di tanti piccoli partiti in competizione tra loro ma di riunire tutte le forze militanti che pur ci sono, ma sono divise e disperse.

 

Il lungo '68: come riprendere il sentiero interrotto dell’anticapitalismo

SAGGI. «È solo l'inizio. Rifiuto, affetti, creatività nel lungo ’68», un libro curato da Ilaria Bussoni e Nicolas Martino, edito da Ombre Corte

IL MARXISMO COME FILOSOFIA OLISTICA (2)

Il passaggio dal confine all'orizzonte

di Mario Capanna


- lo sviluppo della ricerca storico filosofica di Marx e Gramsci- 
La concezione materialistica della storia è unitaria/totale non totalizzante e/o totalitaria. Si basa sull’unita’ di teoria e prassi e sulla comprensione globale della storia e della società. La frantumazione e parcellizzazione della “mente scissa” è tipica del capitalismo. (fe.d.)


Marx e una certa tradizione filosofica

A Pavia l’ennesima dimostrazione di quanto la ricerca accademica sia arretrata nello studio e nella comprensione di Marx.

di Edoardo Acotto

PASSATISTI E FUTURISTI: ma il presente della scuola è preda di analfabetismo funzionale

di Luca Malgioglio

Test Invalsi: l’illusione morale di una giustizia che non c’è


CONTRO LA SCUOLA “QUANTITATIVA” DEI TEST E DELLE MISURAZIONI
di Rossella Latempa

(febbraio 2019) articoli in evidenza pubblicati

SINISTRA DI CLASSE E COMUNISTI


...indipendentemente da forze al governo e PD, noi comunisti dobbiamo contribuire a costituire l’unita’ della sinistra di classe nel nostro paese... (fe.d.)
SEDICENTI “DEMOCRATICI”
che gridate alla libertà, alla rappresentanza democratica, ai diritti umani, al pluralismo, sciogliete i vostri ipocriti valori e inneggiate al vostro vero padrone, denaro e petrolio. State con un golpista, un certo Juan Guaidò, mai eletto e fomentatore di violenza, pagliaccio nelle mani di Trump, altro vostro vate e mentore. Vergognatevi “sedicenti”, invitate Salvini e i suoi alle vostre mense, ma non rimestate più nel fango dei sofismi imbellettati. Noi non siamo cambiati, stavamo con Ho Chi Min e non con il vostro napalm, siamo con Cuba e non con i vostri bordelli e i cartelli della droga, stiamo con Maduro non con i golpisti al servizio dell’imperialismo. 
CONTRO L’IMPERIALISMO GOLPISTA
giu’ le mani dal Venezuela
con Maduro, resistenza fino alla vittoria
nessun tentativo di colpo di Stato, orchestrato dagli Stati Uniti, riuscira’ a fermare la rivoluzione bolivariana
solidarieta’ attiva con il popolo venezuelano!  (fe.d.) 

Washington, la ragione della forza
Manlio Dinucci

Caracas, bottino di un premio più grande
Roberto Livi

IL '68: un 'possente' movimento rivoluzionario (1)


NON SOLO ANNIVERSARIO
non retorica, ma lavoro storico-politico/ 
per coloro i quali dal '68 'continuons le combat'
ripubblichiamo la prima parte del cap. 3 del libro di Ferdinando Dubla:
“Secchia, il PCI e il ‘68”, Edit. Datanews nel 1998 in occasione del 30* anniversario

SCUOLA: UNA SECESSIONE DI CLASSE
Marina Boscaino

(marzo 2019) articoli in evidenza pubblicati

 RICOSTRUIRE la SINISTRA di CLASSE


ricostruire la sinistra di classe in Italia è una responsabilità storica, perché unica vera alternativa alla tenaglia qualunquista-fascistoide falsosovranista e l'orda servo-liberista.    (fe.d.)
Ferdinando Dubla - - MARX XXI, Taranto

Il PCI verso le elezioni europee
di Mauro Alboresi, Segretario nazionale PCI

firma per la lista del PCI alle elezioni europee- cerca il banchetto sul sito del PCI

Petizione: NO ALLA SECESSIONE DEI RICCHI

redatta da: Gianfranco Viesti su Change.org

Il Veneto, la Lombardia e sulla loro scia altre undici Regioni si sono attivate per ottenere maggiori poteri e risorse. Su maggiori poteri alle Regioni si possono avere le opinioni più diverse. Ma nei giorni scorsi è stata formalizzata dal Veneto (e in misura più sfumata dalla Lombardia) una richiesta che non è estremo definire eversiva, secessionista.

Un evento editoriale: i Manoscritti economico-filosofici del 1844 di Karl Marx

la riproposizione di un nuovo umanesimo nel marxismo, passa dalla lettura e analisi dei manoscritti del 1844, pubblicati solo nel 1932. Essi vanno interpretati non alla luce degli scritti successivi (Althusser e la "rottura epistemologica") ma nella loro densità autonoma e attualizzazione per l'indagine del presente. Tramite la centrale categoria di alienazione, Marx si pone come pensatore olistico e umanistico, e proprio per questo, rivoluzionario. (fe.d.) 

 Tratto dall’
Introduzione di Ferruccio Andolfi a Karl MarxManoscritti economico-filosofici del 1844, Edizione commentata, a cura di Ferruccio Andolfi e Giovanni Sgro’, Orthotes editrice

(aprile 2019) articoli in evidenza pubblicati

ORA O MAI PIÙ
il tentativo della raccolta delle firme per la presentazione della lista del PCI alle elezioni europee

SOVVERSIVI DI TARANTO, SOVVERSIVI A TARANTO  
un testo fondamentale per la memoria dell’antifascismo e del movimento operaio

Teoria e pratica pedagogica in Nadezna Krupskaja (1917/1939)


aggiornamento, 7 aprile 2019
contributo di Ferdinando Dubla
scritto per : [wiki] [bene comune]

(maggio 2019) articoli in evidenza pubblicati

 UNITÀ E DIVERSITÀ: i comunisti italiani devono attualizzare due categorie politiche cardine della storia del PCI: unità della sinistra di classe e diversità nella comune convivenza, pena non solo del rischio d’estinzione, ma, quand’anche esistenti testimoniali, della sterile inefficacia della propria azione di ricostruzione di un progetto socialista di massa.

Unità nella diversità: una lezione per l’oggi  (Maria Barbaro)

 

 - sul “sovranismo” c’è gazzarra semantica che nasconde contenuti politici e la inaudita consegna alle forze reazionarie, fasciste e di destra del valore della sovranità nazionale, un valore che solo l’antimperialismo e l’internazionalismo dei popoli può coniugare in un senso realmente progressista e rivoluzionario. (fe.d.) 

Comunisti e forze antimperialiste e anticapitaliste: le uniche forze sovraniste (Fosco Giannini)

 

L'appello: la storia è un bene comune, salviamola

 

PRAXIS è LAVORO POLITICO, il MARXISMO è una concezione OLISTICA

di Ferdinando Dubla

La concezione materialistica della storia è una visione olistica del mondo, degli esseri umani, delle societa', teorizzata da Marx ed Engels. Si basa sull’unita’ di teoria e pratica, sulla comprensione critica e analitica della storia e sulla trasformazione strutturale, dunque rivoluzionaria, del presente. 

LA PRASSI DI GRAMSCI - Nel QUADERNO 11 Gramsci osserva che la sperimentazione è metodo proprio di chi non pensa astrattamente il puro pensiero, in quanto la verifica continua delle idee nella pratica realizza appunto l'unità di teoria e prassi.

 

Filosofia della prassi è, per Gramsci, il marxismo e il suo cuore, la concezione materialistica della storia. Praxis è movimento di andata e ritorno: l’essere umano pensa e agisce, cioè produce materialmente come soggetto collettivo di storia, riflette e intenzionalmente, cioè pedagogicamente, trasforma la società. E storia è cultura, non solo struttura, dunque, ma dialettica che ha nella sovrastruttura il determinarsi non di semplice ‘riflessione’, ma motrice essa stessa della trasformazione sociale. Se la lotta di classe è base della dialettica rivoluzionaria, la coscienza di classe ne è la conseguenza, ma nel contempo diventa soggetto di storia. (fe.d.) 

LA SCUOLA E’ MERCE
Ferdinando Dubla

LA RINASCITA

 

(giugno 2019) articoli in evidenza pubblicati

Il PCI ed il dopo elezioni europee

 

di Fosco Giannini, Responsabile Dipartimento Esteri PCI

il “frontismo” di natura popolare va dunque inteso come unità sociale delle forze di classe, riorganizzate dalla frantumazione e perdita di soggettività, e come unità politica della sinistra di classe,

 antimperialista e anticapitalista. Solo così è possibile il “disvelamento” delle politiche dell’Unione europea, guidata e diretta dalle oligarchie liberiste che tendono ad azzerare la stessa sovranità

costituzionale dei popoli, ora in primis quella del nostro paese. (fe.d.)

 

DUE MARXISMI? (o delle "sacre famiglie" degli intellettuali)


LE FAMIGLIE “SACRE” 

la “quistione” degli intellettuali ha sempre assunto, dai tempi di Gramsci, grande rilevanza. (..) Un articolo di Greg Godels per il Mltoday

                                                                         

A TARANTO IL FALLIMENTO delle politiche governative e del modello di sviluppo CAPITALISTA

L'OCCHIO DI ALE (Alessandro Leogrande): lo sciopero dei migrantes nel Salento, paradigma del nuovo sfruttamento globale nelle campagne

Alessandro (Leogrande, Taranto 1977-+Roma 2017, ndr) è stato uno dei veri grandi intellettuali del nostro tempo. Nella sua breve esistenza ci ha raccontato, con passione, rigore e un uso sublime della parola, con ricerche sul campo e studi approfonditi, le storie e le ragioni degli sfruttati e degli invisibili, delle vittime e dei carnefici, attraverso il suo   strumento preferito, il reportage narrativo.

        

 

Vygotskij indaga i legami tra la ragione e gli affetti

Tradotto per la prima volta "La teoria delle emozioni", da Mimesis

 

 

 

vai all' index di Lavoro Politico           scrivi alla redazione       webmaster